Matera : Non solo Sassi ... Anche un castello

 
Era da tanto che sentivo parlare di Matera in particolare dei Sassi patrimonio Unesco ... Quindi in occasione della vacanza estiva abbiamo allungato la strada al rientro e ci siamo riservati un paio di gite extra 😄.
Matera è nella regione Basilicata ... Noi venivamo da Sibari in Calabria e abbiamo impiegato circa un'ora e mezza con traffico quasi inesistente ...
Già da tempo avevo prenotato presso l'Ostello dei Sassi trovato su booking.com ma prenotato direttamente con la struttura per una questione di una piccola convenienza economica . Questo ostello è situato proprio all'entrata dei Sassi adiacente al cosiddetto Sasso Caveoso è comodissimo perché dispone oltre ai classici spazi open di un normale ostello anche di una stanza con quattro letti a castello con bagno privato risultata comodissima per la nostra famiglia.  Il soggiorno è stato tranquillo c'era un altra famiglia di nazionalità  francese ma non li abbiamo quasi mai incrociati se non per una partita a biliardino prima di partire per una altra gita ! Infatti l'Ostello dispone anche di una stanza relax/giochi. Comunque avevamo la nostra privacy data la camera a nostra completa disposizione, confortevole e arredata nell'essenziale. Non forniscono servizi asciugamani  ma è possibile acquistare panno carta per necessità e altri servizi. Il personale è cordiale e disponibile, per accesso alla struttura negli orari di chiusura reception forniscono un codice di accesso da digitare vicino alla porta di ingresso. Comunque comodissimo ed economico per visitare la città, noi abbiamo speso 72 euro per una notte (2 adulti e 2 bimbi di 9 anni), non è compresa la colazione ma c'è un distributore di bibite e prodotti confezionati all'occorrenza vicino alla reception.; comunque non mancano i bar e supermercati nei dintorni.
 
La particolarità di Matera è' costituita dal fatto che è divisa in una parte vecchia e una parte moderna, la parte vecchia e costituta dai cosiddetti " Sassi".
 
cartina "SASSI"
 
 
Per la storia della città, potete leggere  i tanti siti che forniscono informazioni interessanti per comprendere appieno la particolarità di questa città io mi limiterò a fornire qualche info utile alla visita .  Io ho scaricato la cartina sopra riportata da questo sito. Vi consiglio di curiosare nel web ci sono tanti siti interessanti che forniscono una bella e utile panoramica della città.
Innanzitutto preciso che i Sassi di Matera sono nella città di Matera, quando ne sentite parlare sembra che siano lontani anni luce invece fanno parte della città che si divide nella parte nuova e nella parte vecchia .... i sassi appunto. Avevo letto un sito che diceva che nei " sassi" non c'è servizio bancomat, vero ma basta girare l'angolo nella città e trovarne diversi, quindi tranquilli non rimanete senza valuta.
 E' bello vedere come la città costruita convive con la parte della città scavata nella roccia appunto quella dei sassi . Per una visita veloce alla città io consiglio una delle tante visite organizzate che potete trovare nella piazza principale della città accanto all'accesso alla visita sotterranea delle cisterne d'acqua e se avete pochissimo tempo potete accontentarvi di 40 minuti ( 40 euro coppia adulti e bimbi entro 10 anni gratuiti) su una ape che vi fornirà una visita e infarinatura delle particolarità principali di questa città con un paio di soste.
Io avevo prenotato anche estensione gita con 1 ora e 10 nel parco della Murgia ( 60 euro) ma per un malinteso invece alla fine abbiano fatto quella ridotta nel centro di Matera. Diciamo che la rapidissima visita è piacevole  soprattutto per i bimbi e a noi ha fornito una infarinatura generale sulla  storia dei sassi con qualche aneddoto particolare sulla storia della città ma i 40 min sono volati troppo velocemente ... E anche se dicono che fanno delle soste sono troppi veloci per assaporare un posto ma se avete poco tempo è buona soluzione. Noi ci siamo fermati una notte e quindi abbiamo approfittato per visitare la parte alta il sasso barisano con una delle chiese rupestri e il duomo evitando una scarpinata in salita e riservando le nostre gambe alla passeggiata nel sasso caveoso più caratteristico:  È' una lunga e bella passeggiata , perdersi tra i vicoletti e ammirare scorci particolari.
Può essere utile sapere che entrando nelle chiese minori e non rupestri cioè scavate nella roccia  sono presenti associazioni che forniscono servizio biglietteria x visitare tutte e 3 le chiese rupestri. E conviene acquistare lì il biglietto evitando code di accesso davanti alle chiese (anche se noi non le abbiamo trovate) e comprare un unico biglietto per le 3 visite che costa meno della singola. Noi  abbiamo pagato 4,50 a testa   Biglietto famiglia cumulativo. Una chiesa rupestre è nel sasso barisano e due nel sasso Caveoso .
 
 
 
 Si cammina tanto e consiglio scarpe comode tipo ginnastica attenzione alle suole nuove o troppo lisce sui sassi si scivola facilmente e se piove presumo che sarebbe meglio stare molto attenti ...
 
Per la cena abbiamo provato un ristorante soul kitchen vicino al sasso Caveoso buono ma troppo sofisticato per una cena tranquilla in famiglia , e con i menù troppi elaborato per il palato dei bimbi. Ottimo forse per una cena romantica a due ma non per una famiglia alla ricerca dei sapori tipici ma non posso dire di aver mangiato male però la qualità si paga forse un po' troppo.  La lista dei vini è molto varia e costosa, bello l'ambiente all'interno dei sassi ma piatti troppo da "chef", quando noi eravamo alla ricerca di sapori tipici più "rustici" e "caratteristici".  Potete chiedere comunque all'ostello in caso di soggiorno perché poi successivamente chiacchierando ci hanno fornito altri indirizzi interessanti anche se non li abbiamo provati.
 
Matera non è solo sassi infatti abbiamo anche visitato il castello purtroppo solo esternamente perché incompiuto e quindi non visitabile all'interno . Sorge vicinissimo e alle spalle della piazza principale della città,  vale la pena anche perché è situato vicino ad un parco giardino dove si può riposare dalla faticosa camminata ai sassi.
La costruzione del castello fu ordinata dal Conte di Matera Gian Carlo Tramontano, intorno al '500 ma è rimasto incompiuta infatti si può osservare una parte abbozzata dell'accesso che sarebbe stato poi realizzato con il ponte levatoio (foto)
La popolazione materana già vessata da tributi, si ribellò alla notizia di maggiori tassazioni e animata dal desiderio di indipendenza assassinò il conte ritenuto insensibile nei suoi confronti e la sommossa e conseguente uccisione avvenne nei pressi del Castello nella via ribattezzata  "Via del riscatto". Attualmente il castello è in fase di restauro.

Buona visita!!



Post più popolari