Milano: parte 2° Museo della Scienza e tecnologia L.da Vinci

La mattina ci siamo alzati, dopo una colazione veloce alla stazione centrale, abbiamo preso la metropolitana linea verde direzione AbbiateGrasso fermata Sant'Ambrogio e siamo scesi direzione Museo leonardo da Vinci, come ho fatto già nei precedenti post una precisazione per arrivare al museo.... appena usciti dalla metropolitana nonostante indicazioni chiarissime di proseguire la strada e svoltare alla prima a sinistra ci si accorge alle nostre spalle del palazzo con un mega cartellone che pubblicizza il museo...e allora ci si chiede perchè andare avanti quando il museo è alle nostre spalle? Niente di più sbagliato, quello è l'ingresso al negozio del museo e l'uscita dopo aver visitato tutti i percorsi. Quindi proseguite dalla metro come indicato e svoltate a via di san Vittore...procedete guardando bene e ad un certo punto vi trovarete un largo spiazzo sulla sinistra con una chiesa...entrate lì perchè l'ingresso al museo è a 2 passi....noi abbiamo fatto il giro dell'isolato prima di capire che dovevamo tornare sui nostri passi.... e abbiamo fatto presente al personale che un cartello all'inizio della piazza per indicare l'ingresso al museo non sarebbe una cattiva idea....


Noi avevamo prenotato la visita al sottomarino, come consigliato sul sito e da alcuni colleghi di mio marito che in occasione di una visita avevano trovato tutto prenotato e non avevano potuto visitare il sommergibile nel suo interno.  Nel nostro caso se non l'avessimo fatto avremmo comunque trovato posto (alle prenotazioni aggiungono la somma di 2 euro a persona) .
La nostra ragione principale della visita al museo e a Milano era vedere il sottomarino (il secondo dopo quello di Genova) che non ha deluso le nostre aspettative e soprattutto quelle di mio marito.....di questa visita ho apprezzato che ci fosse una guida (costo 8 euro per visita guidata sottomarino oltre il prezzo ingresso museo) perchè nel caso del museo Galata di Genova, il costo per la visita era incluso nel biglietto del museo ma la visita guidata era organizzata con un paio di cuffie....che non rendono sicuramente come la spiegazione diretta del personale.....però il sottomarino immerso nell'acqua di Genova come impatto visivo devo dire che era migliore......
 La guida del sottomarino e stata molto affabile anche con i bimbi e ci ha fornito varie informazioni anche sulla vita " di bordo" .... Mia figlia e' rimasta molto colpita dal gatto mascotte del sottomarino che adora stare all'interno del sottomarino ma la  notte lo accompagnano fuori ...
Consiglio di dedicare buona parte della giornata per una visita soddisfacente di tutto il museo e usare l'area sosta all'interno del complesso per rifocillarsi e riposare. L'area pranzo e' annessa alla zona visita treni sommergibile e aerei, ci sono dei tavolini in zone ombreggiate e c'è naturalmente un bar nella zona museo adiacente, oppure come abbiamo fatto noi...siamo usciti  per poi rientrare dalla uscita del museo dove trovate un comodo supermarket, oltretutto con ottimi prodotti da banco.
 

Ma andiamo con ordine.....all'ingresso ti forniscono una piantina molto dettagliata ma essendo molto vasto il complesso alla fine la comprendi appieno alla fine della visita.
Non c'è un percorso consigliato e forse questo genera un pò di confusione...noi legati all'orario visita sottomarino abbiamo deciso di dedicarci alla aree limitrofe del museo e  poi dopo con calma tornare a visitare le parti restanti .. Abbiamo cominciato la visita ai laboratori e alla parte robotica .... puoi giocare a "filetto" ( il gioco delle x e 0) con un robot.....poi abbiamo visto l'esposizione delle invenzioni di Leonardo da Vinci e ho notato anche una zona chiusa piena delle sue opere... Non so se si trattava di un laboratorio o altro ...


 Dopo la visita sottomarino abbiamo percorso con calma vari itinerari che portavano alla scoperta di come sono fatti i materiali... Da dove provengono e come si utilizzano .... Ci sono anche degli schermi interattivi dove soprattutto i bambini hanno modo di approfondire gli argomenti trattati,. comunque la parte che colpirà l'attenzione dei bimbi sarà sicuramente quella dedicata ai treni agli aerei e al sottomarino.




Molto "scenico" l'hangar dedicato ai treni, peccato che non si può curiosare all'interno, la stessa cosa vale per la "porzione" di nave e la nave antica che si trovano nel capannone a loro dedicato.
Anche in questo caso abituati al museo navale di Genova (che consiglio di visitare oltre all'Acquario) siamo rimasti delusi di non poter curiosare all'interno delle strutture esposte.

Penso che il museo sia molto bello, soprattutto la parte dedicata all'insegnamento e al riciclo dei materiali, alla parte dei laboratori che noi non abbiamo naturalmente provato... Interessante anche la "prova di volo con elicottero" provata da mio marito....per la quale bisogna pagare a parte all'ingresso del museo e trovare posto libero (20 minuti circa la durata del "volo") ... mi piace i vari schermi interattivi studiati soprattutto per attrarre l'attenzione dei bambini....avrei gradito visitare come detto l'interno dei treni e delle navi esposte nel museo ma non è stato possibile. Comunque un museo che vale la pena di essere visitato.

La giornata si è conclusa con una bella passeggiata serale a Milano dove abbiamo assistito in zona Duomo ai preparativi per il concerto del giorno seguente di RTL.

Milano bella da vedere  e non solo da "bere" come recita spesso la pubblicità....

Post più popolari