dilemma: dalla materna alla elementare cosa fare per i bimbi?

img presa da internet

Dilemma che mi accompagna da un pò di tempo.
Tempo fa mi ero prefissata insegnamento lettere e numeri (con precisione no approssimativamente come è la conoscenza attuale: si capisce qualche lettera e qualche numero, se ne ricorda qualcuno più di altre/i) ma poi ho tralasciato pensando solo ad insegnare solo "nelle occasioni".
Tutti mi dicono non anticipare.. aiutare solo l'apprendimento, stimolare la loro curiosità ...lo faccio anche se a volte mi sembra che non basti o il tempo sia sempre a sfavore ...anche la stanchezza della giornata, gli impegni ma insomma quotidianità che noi mamme conosciamo bene.
Ero tranquilla nella mia scelta ma poi ho incontrato delle mamme di bambini che hanno frequentato lo scorso anno di materna con i miei gemelli e quest'anno hanno cominciato le elementari....
Qualcuna mi ha parlato bene di questo passaggio, alcune mi hanno detto che i figli si sono trovati male. La classe (soprattuto del gemello) non li ha "preparati" nel modo giusto ...le maestre delle elementari si sono lamentate su piccole cose che davano per scontato (anche assemblare piccoli puzzle sembrava difficile). Poi mi è venuta a trovare una amica, la figlia che ha 5 anni e mezzo sa già scrivere e leggere  e io ragazze sono rimasta a bocca aperta....da qui i dubbi...si lo so sono una mamma dubbiosa e comunque chiedo soprattutto a chi ci è già passato qualche consiglio..... ho qualche libricino di apprendimento, ho tavole di scrittura e lettura con pennarelli che si cancellano...ho lavagnette con calamite di numeri e lettere... quando possibile cerco di usare questi strumenti...ma cosa altro posso fare? Me lo sto chiedendo e voi cosa ne pensate? Quale difficoltà avete notato magari nei vs figli nel passaggio alla "scuola"? Grazie per le vostre risposte.

Ah e naturalmente la questione scuola elementare non si esaurisce con questo discorso....ho dato una occhiata alle selezioni degli anni precedenti per le scuole che avrei scelto e ragazze....sarei l'ultima della lista, non ho fratelli frequentanti, i bimbi non hanno frequentato le scuole della zona di competenza, non è la mia scuola di appartenenza, non ho 3 figli, e a parità di punteggio mi batte la mamma che abita + vicina alla scuola: INSOMMA bocciata su tutta la linea....mi sto continuando a guardare intorno... parliamo del tempo pieno xhè per il modulo (solo la mattina) c'è sempre posto .... :O

Commenti

  1. ecco, parto dalla fine, scusa
    il modulo da noi non lo fanno, non è proprio previsto "perchè sai, se c'è una classe col modulo noi si perde un insegnante" che mi pare proprio un motivo del piffero, non si devono risolvere i problemi occupazionali della scuola sulla pelle dei bambini.
    A parte questo la mia seienne è andata a scuola che sapeva scrivere il suo nome e altre 5 o sei paroline e basta, eppure si sta trovando benissimo, e mi porta a casa quadernoni pieni di faccine sorridenti (i nuovi voti). Io sono quindi dell'idea che gli insegnanti sanno il fatto loro e non serve anticipare cose a casa, a meno che ovvio il bambino non lo chieda.

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    mio figlio ha 4 anni, conosce e riconosce tutte le lettere dell'alfabeto, ma non sa leggere. Facciamo esercizi di pre-scrittura perchè a lui piace farli ed è un' attività che gli da soddisfazione. Ha imparato a contare insieme a Topolino. Detto questo io penso che siano le maestre a doversi adeguare ai bambini e non viceversa. Per quanto riguarda le graduatorie mio figlio farà il modulo, e quindi non ti posso essere utile!

    RispondiElimina
  3. Lo scorso giugno mi capitò di parlare con una maestra elementare in pensione di cosa si aspettano le maestre in prima elementare, e questo è quanto mi ha detto: i bambini di sei anni devono sapere scrivere il loro nome ed eventualmente qualche parolina a loro familiare come mamma o papà.
    Devono avere familiarità con lettere e numeri, ma non sapere leggere o far di conto.
    La cosa più importante è che siano autonomi nel mangiare e nel vestirsi e che sappiano portare a termine un "compito".
    L'anno scorso insistevo sempre che Buh portasse a termine ciò che iniziava fosse un disegno un puzzle o un gioco complesso.
    se aveva voglia di capire come si scriveva una parola o quanto facesse 4+4 noi eravamo pronti ad assecondarlo.
    In luglio ha iniziato a mettere in fila le prime lettere per leggere qualche parola... A oltre sei anni!
    Ogni bambino ha i suoi tempi e chi sa già leggere spesso si annoia, o si indispettisce perché il metodo della maestra è diverso da quello che ha appreso in precedenza...

    RispondiElimina
  4. Lo scorso giugno mi capitò di parlare con una maestra elementare in pensione di cosa si aspettano le maestre in prima elementare, e questo è quanto mi ha detto: i bambini di sei anni devono sapere scrivere il loro nome ed eventualmente qualche parolina a loro familiare come mamma o papà.
    Devono avere familiarità con lettere e numeri, ma non sapere leggere o far di conto.
    La cosa più importante è che siano autonomi nel mangiare e nel vestirsi e che sappiano portare a termine un "compito".
    L'anno scorso insistevo sempre che Buh portasse a termine ciò che iniziava fosse un disegno un puzzle o un gioco complesso.
    se aveva voglia di capire come si scriveva una parola o quanto facesse 4+4 noi eravamo pronti ad assecondarlo.
    In luglio ha iniziato a mettere in fila le prime lettere per leggere qualche parola... A oltre sei anni!
    Ogni bambino ha i suoi tempi e chi sa già leggere spesso si annoia, o si indispettisce perché il metodo della maestra è diverso da quello che ha appreso in precedenza...

    RispondiElimina
  5. Lo scorso giugno mi capitò di parlare con una maestra elementare in pensione di cosa si aspettano le maestre in prima elementare, e questo è quanto mi ha detto: i bambini di sei anni devono sapere scrivere il loro nome ed eventualmente qualche parolina a loro familiare come mamma o papà.
    Devono avere familiarità con lettere e numeri, ma non sapere leggere o far di conto.
    La cosa più importante è che siano autonomi nel mangiare e nel vestirsi e che sappiano portare a termine un "compito".
    L'anno scorso insistevo sempre che Buh portasse a termine ciò che iniziava fosse un disegno un puzzle o un gioco complesso.
    se aveva voglia di capire come si scriveva una parola o quanto facesse 4+4 noi eravamo pronti ad assecondarlo.
    In luglio ha iniziato a mettere in fila le prime lettere per leggere qualche parola... A oltre sei anni!
    Ogni bambino ha i suoi tempi e chi sa già leggere spesso si annoia, o si indispettisce perché il metodo della maestra è diverso da quello che ha appreso in precedenza...

    RispondiElimina
  6. Lo scorso giugno mi capitò di parlare con una maestra elementare in pensione di cosa si aspettano le maestre in prima elementare, e questo è quanto mi ha detto: i bambini di sei anni devono sapere scrivere il loro nome ed eventualmente qualche parolina a loro familiare come mamma o papà.
    Devono avere familiarità con lettere e numeri, ma non sapere leggere o far di conto.
    La cosa più importante è che siano autonomi nel mangiare e nel vestirsi e che sappiano portare a termine un "compito".
    L'anno scorso insistevo sempre che Buh portasse a termine ciò che iniziava fosse un disegno un puzzle o un gioco complesso.
    se aveva voglia di capire come si scriveva una parola o quanto facesse 4+4 noi eravamo pronti ad assecondarlo.
    In luglio ha iniziato a mettere in fila le prime lettere per leggere qualche parola... A oltre sei anni!
    Ogni bambino ha i suoi tempi e chi sa già leggere spesso si annoia, o si indispettisce perché il metodo della maestra è diverso da quello che ha appreso in precedenza...

    RispondiElimina
  7. Io sono moooltooo lontana dalla scuola elementare ... ma ...già quest'anno (prima di materna) le maestre mi hanno spiegato che il secondo e il terzo anno i bimbi staranno molto seduti a fare le attività per abituarsi alla scuola e cominceranno una infarinatura di lettere e numeri ... qui siamo in un piccolo centro e le scuole materne lavorano in collaborazione con le elementari ...quindi presumo che quello che interessa ad una maestra di scuola elementare sia riuscire a mantenere l'attenzione della classe seduta per tot ore ...l'insegnamento poi di leggere o scrivere tocca a lei ...e ogni bimbo ha i suoi tempi ...quindi se vuoi per gioco usare tavole e c. ben venga ma solo per gioco ...

    tanto (e qui parlo per esperienza di persone amiche mie) dipende tutto dalla maestra che incontrerete ..ci son quelle che si "innervosiscono" se un bambino già sa fare perchè non lo fa con il suo metodo e altre che pretendono che n bambino sappia leggere e scrivere ...quindi lascia che il ttto accada con naturalezza e spera di incontrare delle buone maestre ...

    RispondiElimina
  8. grazie ragazze...questo post mi serviva per un confronto e vedo che nonostante i miei dubbi mi confermate quello che sento in giro dalle persone che hanno avuto esperienza con i bimbi o dalle maestre....è vero MURASAKI ...la maestra elementare di un bimbo che iniziava quest'anno si lamentava che il bimbo non riuscisse a portare a termini i lavori che faceva e la mamma rimproverava le maestre di scuola infanzia che non lo avevano preparato adeguatamente ma oggi la maestra del gemello interepellata (ma per rispetto mamma che si è confidata ho tenuto il discorso sul vago)mi ha detto che a volte ci sono bambini che caratterialmente non si concentrano e non finiscono i lavori e loro fanno il massimo ma poi se neanche a casa c'è collaborazione non possono fare nulla....forse magari qui è mancato il dialogo mamma-maestra...Io comunque ho chiesto se x il mio gemello dovessi "fare" qualcosa e la maestra mi ha rassicurato: per quello che la riguarda non ci sono problemi...domani chiederò x la femminuccia ma con lei il mio sesto senso mi dice che è avanti :P ....grazie per le vostre risposte GRADITISSIME !!!

    RispondiElimina
  9. nuovo aggiornamento: rassicurazioni anche nella classe della gemella...a detta delle maestre i gemelli non hanno problemi e sono pronti mi hanno precisato che i bambini devono essere in grado di scrivere il loro nome, devono saper prestare attenzione e seguire una lettura/una spiegazione comunque seguire la maestra quando lo richiede, sapere portare a termine un compito .. mi hanno anche detto che quasi tutti i bimbi non hanno problemi ma a volte se loro notano possibili difficoltà lo fanno presente ai genitori ma a volte non è facile farsi capire.....

    RispondiElimina
  10. First ha iniziato la prima elementare quest'anno a sei anni e mezzo premetto che a 4 anni scriveva e a 5 anni leggeva, perché lui mi ha chiesto d'imparare e da tre anni frequenta la scuola d'inglese, non l'ho anticipato sorprendendo tutti, perché per me non era emotivamente pronto ad andare in prima e dopo un anno di dubbi adesso sono certa di aver preso la scelta giusta, First va benissimo a scuola, e ha avuto anche delle difficoltà iniziali ad affrontare tante ore seduto concentrato, ma ci sono bimbi anticipatari a cui le maestre hanno già detto che se non recuperano li lasceranno in prima, quindi a che pro correre?

    RispondiElimina

Posta un commento

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog - nella Cookie Policy in dettaglio

COMMENTI SUL BLOG

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog (leggi la Cookie Policy per i dettagli)