Mamma dove andiamo dopo?

img tratta  italia . 6 seconds. org


Quello che mi consola è che non sono l'unica...ieri al parco giochi gonfiabile un bambino ultra eccitato e ultra sudato di fronte alla mamma stanchissima sotto il sole e probabilmente con poche ore di sonno...si sentiva dire dopo che la mamma gli aveva detto: ora è finito il tempo andiamo.... MAMMA DOVE ANDIAMO POI?

A casa mia accade questo:

- ci si alza la mattina chiedendo che giorno sia, così si capisce se si deve andare a scuola...in questo caso si chiede subito gli impegni del pomeriggio, come se fosse d'obbligo per continuare la giornata avere un programma pom. interessante (visita nonni? parco giochi a pagamento? invito amichetta  a casa?)
- dopo aver comunque fatto qualcosa la mattina (giorni non scolastici) si chiede cosa si farà il pomeriggio? Ma se non si fa nulla?

Dopo la gita che abbiamo fatto a Pisa by train (di cui vi parlerò nei prossimi post....devo avere il tempo di scaricare le foto...), quindi prima esperienza treni twins e sera cena al ristorante con entusiamo dei piccoli e della mamma chè troppo cotta per cucinare....mi hanno chiesto: cosa facciamo domani?
Oddio dico sempre che dobbiamo cambiare le pile duracell.....perchè continuamente dobbiamo fare programmi....forse li abbiamo abituati troppo bene...organizzazione dei week-end con gite etc...ma insomma penso che ogni tanto stare semplicemente a casa si potrebbe...abbiamo un bel giardino che quando è bel tempo si può sfruttare bene....
Domenica pomeriggio ho fatto il secondo e ultimo cambio della stagione....prese magliette a maniche corte che ancora giacevano in uno scatolone...ma la mattina ci siamo recati al parco giochi attrezzato, abbiamo trovato la sorpresa di un teatrino con i burattini, e di un gonfiabile con lo scivolo oltre l'offerta a pagamento del giro sul trenino bruco tipo mini montagne russe, giro trenino nella ambientazione delle favole, gonfiabile con palline e tanti altri giochi..... insomma un programma vario e abbastanza nutrito eppure la mia gemella ha poi detto: cosa facciamo dopo?
Dopo aver sentito la frase di quel bambino al parco, ho avuto conferma che tutti i bimbi hanno le pile duracell e la soddisfazione nelle cose che proponiamo e facciamo la cerchiamo solo noi... per loro è bello, divertente fare sempre tanto....non accontentarsi di aver fatto questo o quello ..... per il loro il mondo è ancora una grande scoperta...diciamo che anche per noi è così ma intervallato da tanti momenti di relax....!!!!!!!!!  e a volte il loro divertimento non è anche il nostro...... ma si sa per i figli si fanno sempre tanti e tanti sacrifici....ma questa frase: mamma cosa facciamo dopo....mi rimbomba continuamente nella testa...... e per fortuna che siamo genitori attivi e attenti alle loro esigenze.....concludo con un dialogo tra me e mio figlio: Amore ti sei divertito sul treno? Hai visto che bella questa esperienza di viaggio by train? Si mamma ....quando prendiamo l'aereo???.... :O  :O  . Devo controllare sul contratto nascita twins se è una clausola che mi è sfuggita: fare tutto in fretta e subito.....ma io a miei tempi il primo treno l'ho preso dopo i 18!!!!!

Commenti

  1. per i figli si fanno tanti sacrifici, ma è giusto avere degli spazi propri ognitanto.sei una brava mamma Twins...!complimenti per tutto...

    RispondiElimina
  2. Non so mai se sia un bene per i bimbi questo continuo "mamma cosa facciamo dopo?"...hanno sempre bisogno di impegnare il loro tempo...amano poco il silenzio il relax la solitudine...i tempi cambiano...speriamo davvero questo continua intensa ricerca di nuove attività sia di stimolo ad una loro maggior apertura mentale... e non segno di insoddisfazione e scarsa attenzione ad ogni singola attività!

    RispondiElimina
  3. @carpe diem
    sapessi quanti dubbi...ma il mestiere di mamma si impara strada facendo...speriamo di far bene...

    @sogni nel cassetto
    io penso che tutto faccia parte della crescita...noi spieghiamo che non sempre si può tutto e subito e non sempre si può, anche questo fa parte della conoscenza della vita...il loro desiderio di crescere, imparare, la loro sete di sapere questo mi piace ma deve essere una cosa costruttiva :P ...penso che il bisogno di silenzio, relax non sia nella loro età contemplato neanche lontanamente....:p....per noi genitori si a volte è "vitale" un pò di relax.

    RispondiElimina
  4. il "Cosa facciamo, oggi, dopo, domani, " è d'obbligo anche a casa nostra. Se ci si annoia un pò il pomeriggio a casa (ad esempio oggi che piove), le mie iniziano con le lagne tipo, "Ho fame, ho fame, ho fame", ininterrottamente e dopo aver soddisfatto la voglia di cibo, si comincia con "uffa io mi sono scocciata in casa"...e meno male che dopo la scuola le porto sempre da qualche parte.

    RispondiElimina
  5. Anche da noi è così, sembra non basti mai O.o che stanchezza! Io però ho imparato ha leggere la fatidica domanda in modo diverso: mamma, tu che hai sempre idee così belle ed entusiasmanti, quali altri meravigliosi mondi mi farai scoprire? Oppure: qui è bellissimo, vedi do trovare un buon motivo per andare via! O ancora: ok, la mattina ci si alza e si va a scuola/lavoro/ecc, poi però arriva il momento per noi, che facciamo di bello? Quando arriva la parte della giornata che ci piace?
    Qualche volta matteo mi chiede" cosa scopriamo oggi?"

    RispondiElimina

Posta un commento

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog - nella Cookie Policy in dettaglio

COMMENTI SUL BLOG

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog (leggi la Cookie Policy per i dettagli)