crescono....e si ride tanto...

 img da 3.bp.blogspot.com Ogni tanto me lo ricordo che questo blog è un diario, racconto cose quotidiane per avere memoria dei fatti...ne succedono tante che la frenesia della vita ti porta a soffermarti poco a riflettere.. ma quando trovi il tempo ti rendi conto che l'universo dei bambini è una qualcosa di unico, la loro unicità nel comprendere le cose, la loro spontaneità nell'esprimere i loro pensieri senza limiti di alcun genere. Ecco oggi voglio "fissare" alcuni ricordi che altrimenti sparirebbero velocemente dalla memoria della mamma sempre indaffarata.

Recentemente dal parrucchiere...la gemella dormiva a casa con il papà e io avevo appuntamento per una messa in piega e mi sono portata il maschietto. Lui è stato ubbidiente nella sua frenesia di impersonare nel seguente ordine: l'esploratore (si era portato un bastone e un canocchiale ed esplorava le stanze del parrucchiere/estetista... il giornalista (aveva un pezzo di legno in mano e intervistava le persone chiedendo: lei cosa mi dice della nave affondata - e poi dicono che i bambini non seguono il telegiornale... - ) e infine visto l'ambiente che lo circondava si è cimentato nella professione del parrucchiere: Mamma mi hanno dato il pettine ora sono un parrucchiere vero che pettino le persone...non si può fare sempre il parrucchiere per finta a casa...

Stamani davanti a scuola invece aveva scelto di fare l'usciere...faceva uscire ed entrare la gente dalla porta di ingresso.... vabè con questa crisi e con questa inventiva forse in futuro si saprà adattare meglio :P


Oggi sulla metro con mia madre mi sono trovata a ridere per mezz'ora ...e in mezzo a tanta gente stipata come sardine dentro il vagone è tutto dire...insomma si pensa ad altre cose...ma mia madre mi ha raccontato una cosa buffissima.....

Mia madre rivolta al gemello: hai visto nonna quanto è bella ?! sono andata dal parrucchiere

il maschietto: nonna, scusa, io ti avevo detto che sei vecchia no per i capelli ma per le rughe...quelle non le togli mai..... :O ... vi premetto che mia madre a volte sembra mia sorella più grande per come si porta bene gli anni (59)... dice la stessa cosa pure a mia nonna..la sua bisnonna ma insomma all'età di 85 anni una ci può pure stare a sentirsi dire che ha le rughe e che sei vecchia...... i bambini sono acuti osservatori e non hanno peli sulla lingua..questo candore è disarmante ed è una delle cose più belle da apprezzare prima che crescano e la vita li porti a perderlo piano piano....


Ce ne sarebbero tante da raccontare...ora però devo riprendere a lavorare...quindi alla prossima puntata .... baciotti .... ah ho ancora problemi a commentare ...ma vi riesco a leggere i commenti sulla bacheca blog...almeno quello...un abbraccio...

Post più popolari