genitori troppo anziani: figlia in adozione - cronaca

http://www.superabile.it

Ho letto oggi questa notizia che mi va di condividere con voi:



Bè a parte i discorsi che non bisognerebbe andare contro natura..ma che se la natura non ti regala la "gioia" di un figlio si ha pure il diritto di cercare vie alternative.... a parte l'età "anziana" che comporta mille dubbi sull'opportunità di fare un figlio e sulla certezza di non vedere i nipoti della propria figlia/o.... a parte i confronti con chi invece il figlio lo ammazza prima o dopo averlo partorito ... a parte il fatto di condividere o meno la decisione di questa coppia, mi spiace per il dolore che stanno provando adesso.

Commenti

  1. Tanti dubbi, hai ragione, bisognerebbe vedere come sono andate effettivamente le cose. E' una notizia che mi lascia molto sconcertata, sotto molti punti di vista.

    RispondiElimina
  2. lasciamo perdere il fatto che oggi si invecchia sempre di più e sempre meglio..Io non credo proprio che la bimba in questione stia meglio ad essere affidata ad una famiglia adottiva (con tutti i bambini che aspettano una famiglia per motivi ben più gravi)...perchè la mamma e il papà adottivo non potrebbero venire a mancare precocemente anche se non ancora anziani? e se si ammalassero questi genitori più giovani non avrebbero bisogno di assistenza da parte della figlia? Ma davvero oggi dobbiamo temere tutti la denuncia per abbandono di minore se il bimbo che lasciamo un momento tranquillo nell'ovetto perchè dorme mentre scarichiamo la spesa dalla macchina nel cortile di casa si sveglia e inizia a piangere?D'accordo che ci sono mille aspetti da considerare sull'opportunità o meno di mettere al mondo un figlio a quell'età, ma l'amore che un genitore può darti e le situazioni cui ti mette di fronte la vita non dipendono solo da una variabile.

    RispondiElimina
  3. Per me la vicenda non è chiarissima e vorrei capire se la bambina gliela hanno tolta davvero solo per l'età... ma comunque dopo tanto cercarla, deve essere stato un grande dolore per loro separarsene

    RispondiElimina
  4. Queste notizie fanno sempre riflettere molto. Anche se non siamo giudici divini per poter giudicare determinate scelte, penso che troppo spesso la scienza vada contro la natura. Sono convinta che l'evoluzione della scienza e della medicina siano di grande aiuto alle coppie meno fortunate, ma devono anche esserci le giuste condizioni per poter crescere un figlio.
    http://thepocketmama.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. Io non so cosa ci sia dietro, ma sinceramente la questione è tutt'altro che limpida. Un bambino non viene sottratto alla famiglia con la semplice motivazione che "sono anziani e non potranno prendersi cura di lei". Sicuramente ci deve essere stato altro, quello che mi lascia perplessa è perché sono stati oggetto di continui controlli fin da quando la bimba è nata. E poi..c'è stata un'educatrice che li ha seguiti affinché si potesse dire che "non erano in grando"?? Ecco, questo a me lascia molto perplessa. Se i bambini te li tolgono così facilmente...siamo messi davvero bene =__=

    RispondiElimina
  6. Quanto al discorso della scienza e della natura, a mio avviso non c'entra un fico secco, perché se una donna di 52 anni non può tenere un figlio perché troppo anziana...Allora i nonni??? Con che criterio lasciamo i figli ai nonni?? Mah. E invece i famosi che li fanno anche a 60 anni?? Loro possono?? Su quali basi? Non si decide così...

    RispondiElimina
  7. leggo solo ora... sono senza parole. Se proprio c'era il problema dell'età non si poteva mica impedire direttamente la fecondazione artificiale?

    RispondiElimina
  8. a parte che non so se la storia è stata raccontata in maniera completa o solo a spezzoni per fare notizia, concordo con Trasparelena, sono vecchi per crescere la figlia ma per fare la fecondazione artificiale, no?

    RispondiElimina

Posta un commento

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog - nella Cookie Policy in dettaglio

COMMENTI SUL BLOG

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog (leggi la Cookie Policy per i dettagli)