mio figlio è troppo buono

www.calshop.biz



Twin G, è sempre stata una bimba dal carattere forte, se una cosa non le aggrada devi sudare sette camicie per imporla e non è detto che si ha fortuna...Twin M, il mio dolce ometto è sempre stato più tranquillo ma non si è mai fatto mettere i piedi in testa e sempre stato il capo del gruppetto dell'asilo che "animava" la compagnia.
Ora sembra cambiato, è più tranquillo, accomodante.... ecco una mamma dovrebbe essere contenta e invece io sono inquieta.... mi hanno raccontato di un episodio in cui il bambino è stato più volte infastidito da uno di poco più grande e non ha reagito affrontandolo dopo l'ennesimo dispetto semplicemente invocando l'aiuto del genitore.... poi a scuola (devo approfondire) mi hanno detto che è tranquillo e litiga solo con la sorella.....insomma io mi sono fatta una idea: adesso che deve rapportarsi con bambini più grandi alla materna (della sua età si contanto sulle dita di una mano) e forse la presenza di un amichetto di infanzia "tranquillissimo" lo ha portato a questo mutamento di carattere.... forse è solo un presentimento di mamma.....ma così non mi sento tranquilla... vabene sono orgogliosa delle persone che mi ripetono quanto sia dolce e bravo ma mi sento inquieta... la vita è tanto difficile e voglio che mio figlio abbia una infanzia serena ma che sia un pò forte verso le ingiustizie....forse è una impressione...forse mi sto sbagliando ma penso che si diventato "troppo Buono" e in questa società è un male e non un bene.

Commenti

  1. capisco le tue inquietudine c'è stato un periodo che mio figlio non reagiva alle prepotenze e io ero molto preoccupata perchè hai ragione tu in questo mondo non è possibile non sapersi difendere poi piano piano ha iniziato anche lui a farsi le sue ragioni certo che quando siamo hai giardinetti nulla posso neppure io contro la maleducazxione di alcuni bambini che probabilmente assorbono nei loro contesti familiari gestualità e frasari no esattamente da oxford .ciao un saluto Chiara e naturalmente buon inizio settimana

    RispondiElimina
  2. Comprendo il tuo stato d'animo... ed è un bene essere sempre attente alle sfumature caratteriali dei bambini, in una fase di grandi cambiamenti.
    Tuttavia, il fatto di trovarsi in una classe non omogenea per età costituisce un indubbio vantaggio per il suo sviluppo. Compresa la capacità di gestire i piccoli conflitti... Per un bambino è molto, molto più impegnativo aver a che fare con un altro bimbo, invece che con un adulto.
    Sono certa che approfondendo la questione con le maestre tutto procederà per il meglio.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. io purtroppo non sono mamma,e chissà se mai lo diventero',percio' non saprei cosa consigliarti,ma posso parlarti da figlia,ed io con il tempo,gli anni ,il mio carattere è cambiato e credo succederà così anche ai tuoi gemellini!non preoccuparti...

    RispondiElimina
  4. Magari sta provando la tecnica dell'indifferenza..e se poi ha chiesto aiuto al genitore adulto..è stato un vero diplomatico..all'ennesima provocazione si è rivolto a chi poteva aiutarlo veramente...no?
    scrivendo queste poche righe sto cercando di convincere pure me..io ho cambiato asilo ai miei figlioli..e noto che Fili sta subendo certi amichetti...non reagisce..gioca solo con 2 bimbi che già conosceva perchè provenienti dal vecchio asilo...
    l'altra mattina ha detto a mio marito.." Papà andiamo all'asilo oggi? ecco così mi devo di nuovo arrabbiare con quei bambini.." e quando me lo ha raccontato mi è venuto il cuore piccolo piccolo...
    devo parlare con le maestre...magari loro, tutte e 2 hanno una visione più completa e mi potranno rassicurare..pensavo chiedere colloquio individuale..un abbraccio
    p.s. invece per la mia Cami, il cambio di scuola è stato sicuramente positivo..finalmente una bambina felice e sorridente con tante amichette!!!e adora le sue maestre..

    RispondiElimina
  5. Mam Twin M. è solo un gentilbimbo, stà attraversando un periodo di riflessione tra una scuola e l'altra. Io sono sicuro che questa sua bonaggine sia solo una parte di se, ancora non ha tirato fuori gli artigli di Wolverine.
    Abbi pazienza.
    Il tuo Papsitter.

    RispondiElimina
  6. Mi inserisco anche io... a parte che sono fasi di crescita, magari intanto sta analizzando il mondo intorno a sè, a parte che si cambia, e si cambia anche troppo in fretta... non è un male essere così, se ogni genitore riuscisse ad insegnare un po' più di "quiete emotiva" ai propri figli, la società... sarebbe diversa..
    siamo noi la società... il mio figlio più piccolo - due anni - non va all'asilo, gioca con sua sorella, la mena ogni tanto, ma è di una dolcezza disarmante, anche con gli altri bimbi, e soffro quando non vedo ricambiato il suo atteggiamento, ma sono orgogliosa che lui sia così. C'è bisogno di personcine dolci, ce n'è tanto bisogno.

    RispondiElimina
  7. grazie mamme e non.... apprezzo molto i vostri commenti....
    spero che la sua dolcezza rimanga con la crescita ma tiri fuori all'occorrenza i suoi artigli da gatto (animale che gli piace imitare nei suoi giochi con la gemella)

    RispondiElimina
  8. anch'io vorrei che mio figlio imparasse un po' a "difendersi", ma penso che forse è ancora piccolo e piano piano imparerà

    RispondiElimina
  9. Io penso che tu fai benissimo ad osservare il tuo bambino ma nelle tue riflessioni considera anche l'effetto crescita, i bambini maturano, riflettono di più e reagiscono diversamente. A volte il cambiamento richiede tempo per assestarsi e i comportamenti si modificano.
    Io mi preoccuperei solo se riscontrassi una situazione di difficoltà o disagio.

    RispondiElimina
  10. Penso anch'io che sia in una fase della sua crescita ma mi viene anche da argomentare che la capacità di gestire le situazioni difficili - aspetto che nei primi anni di vita è legata soprattutto alla fisicità- nel resto della vita assume una diversa connotazione; non è più forte chi picchia o reagisce più violentemente ma chi sa prendersi le sue piccole grandi vittorie (tramite la dialettica, le soddisfazioni interiori e non, etc.).
    Complimenti al tuo ometto, ha un bel carattere, forte e giusto

    RispondiElimina

Posta un commento

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog - nella Cookie Policy in dettaglio

COMMENTI SUL BLOG

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog (leggi la Cookie Policy per i dettagli)