Oggi sono il Lupo di Cappuccetto Rosso..

agenda.filastrocche.it/.../wolffollows.jpg







Oggi sono il Lupo nella favola di Cappuccetto Rosso..


MAMMA NON VOGLIO ANDARE ALL’ASILO:
una piccola frase che getta nello sconforto una mamma.

Fa caldo, siamo arrivati alla fine di un anno scolastico ma ancora i miei piccoli non si possono riposare.

Non ho nonni disponibili, non ho cognate/sorelle-fratelli disponibili, non ho amiche disponibili non ho altre soluzioni… mi dispiace piccoli miei ma le vs vacanze cominciano con le ferie di mamma e papà e non prima.

E oggi non voglio sentire lamentele da mia cognata che è in ferie ma non sa che fare, da un nonno che si stanca a stare in vacanza, dalle amiche che non lavorano o lavorano part-time e che hanno a disposizione i nonni 24 ore su 24

… oggi mi mangio tutti in un sol boccone come il lupo nella favola di cappuccetto rosso……
.....e scusate lo sfogo ma ogni tanto ci vuole..

Commenti

  1. io grazie a dio ho mia mamma che mi aiuta, anche perchè il cre costava tipo 70 euro alla settimana= 210 euro per tre bimbe...lo sconto fratelli? ma quando mai!
    in compenso quando sono a casa me le smazzo tutte io visto che il padre è o latitante o inaffidabile. evvai.
    ciao, polly

    RispondiElimina
  2. ti capisco noi abbiamo iniziato il centro estivo senza staccare dall'asilo perora nessun lamento speriamo che duri...
    p.s. la notte rosa è la stessa di Claudia abitiamo nello stesspo quartiere, ma per lavoro quella sera ero in zona sud di Rimini + verso Riccione

    RispondiElimina
  3. ciao ragazze... bè siamo stanche noi immaginatevi i bambini e poi con questo caldo... ma non si può fare diversamente e io mi adeguo solo che a volte mi capita di sentire lamentele che non stanno nè in cielo nè in terra o addirittura bugie da parte di amiche che non dicono che vengono aiutate dai nonni e invece poi dai nonni stessi vengo a sapere che l'aiuto c'è e tanto. Una volta ho incontrato un papà gemellare che mi ha detto: ma come fai da sola a portare a passeggio i figli? era ancora il periodo entro l'anno e avevo l'allattamento e mi ci potevo meglio dedicare anche il pomeriggio. Insomma lui diceva che la moglie si lamentava sempre che doveva seguirne due, che non lavorava e aveva a turno una volta la mamma e una volta la suocera...e lui mi ha detto: ma allora mia moglie di che si lamenta? Una cosa che mi è, rimasta impressa.... ecco insomma ognuno ha le proprie situazioni da gestire, non voglio sindacare su come una persona organizza il suo tempo lavorativo e non perchè anche se solo casalingo il mestiere di mamma è sempre impegnativo ma non sopporto le lamentele di chi ha "la pappa sempre pronta" e si lamenta pure...... insomma W LE MAMME SUPER ORGANIZZATE... almeno se me lo dico da sola mi tiro un pò su...... comunque oggi è andata meglio... erano contenti di andare all'asilo...

    RispondiElimina
  4. @twinscreations...

    io sono stata a Cattolica l'hanno scorso..peccato non esserci conosciute prima magari organizzavamo un incontro...comunque chissà se in futuro..... bè chiunque passi "per la capitale" io ci sono....

    RispondiElimina
  5. ti capisco, io ne ho solo uno ma con i nonni lontani ce lo gestiamo tutto noi... però ti dico che sono contenta così, è vero che ci sono giorni che pensi di non farcela, quando stai male e non puoi riposare, quando lui sta male e non puoi portarlo all'asilo e ti tocca fare il giro di telefonate alla lista di baby sitter di fiducia... però che soddisfazione pensare di farcela con le tue forze! che pace poter fare le scelte che ritieni più giuste senza dove rendere conto continuamente ai nonni! e che bello passare le domeniche come ci pare senza doverci sempre sentire in dovere di andare a pranzo da qualcuno di loro... potrò sembrare cinica, ma penso che i genitori siamo noi e troppe intromissioni mi urtano i nervi. penso anche che stando lontani ci si accorge di più di quanto ci si vuole bene con i propri genitori e suoceri e si ha qualche occasione in meno per litigare. costa fatica ma ci rende indipendenti che è fondamentale per la serenità della famiglia e dei nostri figli. vedo mie amiche che praticamente è come se non avessero smesso mai di sentirsi 'figlie' e affidano ai genitori anche le scelte educative dei propri figli, dal momento che si appoggiano a loro in continuazione. è un pò come non voler mai diventare adulti. chiaramente non voglio dire che sono tutti così quelli che si fanno aiutare dai nonni, assolutamente, oltre al fatto che nel nostro paese privo di qualunque aiuto o sostegno alle famiglie è molto spesso una necessità obbligata.

    RispondiElimina
  6. ciao cosmicmummy .
    in tutte le cose ci sono i pro e i contro... diciamo che a volte vorrei maggiore aiuto per potermi permettere di fare dormire di più i piccoli la mattina e non farli svegliare necessariamente alle 6.30 per portarli alle 7.30 a scuola, vorrei potermi permettere se un giorno hanno dormito poco di farli rimanere a casa... vorrei ma sai forse sono solo mie "fisse" mentali...loro crescono bene e allora mi dico che va bene anche così :) comunque anche io preferisco così piuttosto che una ingerenza fastidiosa dei nonni, nonostante il bene che gli voglio...perfortuna mia madre devo dire che rispetta spesso le mie scelte e mi ha sempre chiesto come si doveva comportare... insomma quando capita che aiuta mio marito nel pom ....

    RispondiElimina

Posta un commento

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog - nella Cookie Policy in dettaglio

COMMENTI SUL BLOG

Commentando nel sito autorizzi GOOGLE e terze parti a processare i loro servizi in relazione ai commenti sul blog (leggi la Cookie Policy per i dettagli)